Articoli con tag ‘pelle’

Perché, come, che cosa faccio??

Featured Image -- 2876

Mi ritengo una persona fortunata perché amo il mio lavoro, che mi permette di soddisfare i miei bisogni a vari livelli, da quello pratico, materiale, economico, ma anche di   soddisfare i miei valori e bisogni profondi.

Perché amo quello che faccio?

Perché mi permette di comunicare in modo sincero e concreto, spesso senza l’utilizzo della parola, con i miei clienti, di entrare  in una relazione di sostegno e crescita.

Con mio lavoro posso essere utile per affrontare un problema fisico, emotivo, psichico…. di fatto mai questi piani sono veramente scissi l’uno dall’altro!! I migliori risultati arrivano anche  grazie alla collaborazione con altri professionisti della cura e della salute, con i quali in questi anni di impegno e crescita professionale abbiamo creato una rete di accoglienza che permette alla persona di sentirci ascoltata e aiutata nella sua ricerca.

Da una seduta oltre a stare meglio il cliente, mi sento anch’io più rigenerata e carica. Ogni incontro è una faccenda a sè stante,  una piccola/grande sfida che, non so mai prima, cosa porterà!!

So bene quali sono invece le mie intenzioni!!

Parto sempre  da un punto per me fondamentale: “Aiutare la persona a stare bene!!”

Ritengo che per “stare bene” sia importante  sentirsi OK  a prescindere da quello che fai e quello che sei, ecc!!

Tante volte in passato ho sperimentato la sgradevole sensazione i non essere all’altezza delle situazioni, degli altri, con un’accumulo di fatica e di dolore di vivere che  nel tempo ho avuto modo di ritenere  inutile e per nulla produttivi!!

Non intendo dire di essere arroganti e convinti di avere sempre e comunque ragione, ma di nutrire un giusto senso di critica verso le nostre azioni e comportamenti,  non confonderli  però con la nostra essenza, con noi stessi!!

Mi sono perciò ripromessa che in questo ruolo di AIUTO  non voglio in ogni caso vestire l’abito del giudice, dell’accusatore, della persona che conosce tutto e da indicazioni ……..ma di mettere invece l’abito di chi  ascolta,  accoglie, cerca di immedesimarsi, di connettersi con l’altro per facilitare la sua capacità di capire, di sceglie di far emergere dentro di sè le giuste risposte alle sue domande!! Aiutarlo a conoscersi, ad aumentare la fiducia nella vita e in se stesso!

Come lo faccio?

Con percorsi individuali, di coppia, per la famiglia, di gruppo!! Analizzando prima quale modalità possa essere più adatta alla situazione.

Cosa faccio?? Shiatsu e  Self-Shiatsu

Una “Antica e Moderna Arte per la Salute” che prende spunto da tradizioni antiche, e ben si combina con le esigenze della vita moderna.

I ritmi sempre più impegnativi, la velocità  dei  cambiamenti che i tempi attuali mettono in atto, posso creare una carica di stress notevole.

Evitando di resistere al cambiamento,  creando le condizioni perché questo possa avvenire in modo più dolce e facile, possiamo  mantenere o recuperare un buon stato di salute psicofisica. Diversamente da tanti altri approcci sul corpo, lo shiatsu non richiede di spogliarsi, di togliere i nostri abiti, ma piuttosto di spogliarsi di vecchie abitudini non potenzianti.

Grazie al lavoro sui canali energetici,  lasciare andare stress irrisolto e recuperare nuove energie.

Facilità la creazione di una relazione di fiducia tra ricevente e professionista, che poi è possibile  replicare  e portare nelle altre  relazioni  con amici, familiari, colleghi.. e soprattutto con se stessi!

conservare-la-salute-trascinato-1

Le sequenze di Self-shiatsu sono  esercizi facili da inserire tra le nostre abitudini quotidiane e possono apportare così una apertura  al cambiamento, al movimento che è la base  stessa della vita! Possono essere integrati anche in ambiti lavorativi aiutando a creare momenti di ricarica per poter  dare risultati migliori con minor sforzo!

Annunci

CHI BEN comincia…..!!!

 25075000_1654786581209958_2907757971186439355_o
Dalla esperienza di un due professioniste (Nadia Simonato e Silvia Fogale) che da tempo collaborano e conoscono la forza del condividere in gruppo nasce questo  week end insieme, dal 13 al 14 gennaio 2018,  per creare una occasione di iniziare il nuovo anno con nuovi strumenti utili per il nostro benessere fisico, emotivo e psichico…. non solo buoni propositi!!
Dove?
Via Ghertele, 36010 Roana (VI) in zona Asiago
Immersi nella purezza e magia della montagna  per condividere:
1) laboratori di cucina naturale,
2) “salotto informativo” davanti al camino
3) attività di self-shiatsu anche all’aperto
4) esercizi per stimolare la fiducia
5) il KI delle nove stelle per approfondire le influenze per il 2018.
Programma dalle 16 di  sabato alle 16 di domenica 
– arrivo al sabato pomeriggio, sistemazione nella grande casa colonica
– laboratorio di cucina naturale con molta manualità: impasto dei pizzoccheri, cotture al forno, preparazione dei piatti che consumeremo insieme scegliendo profumi e sapori di stagione
– dopo cena trattamento del piede, auto trattamento e scambio trattamento. Dalla pratica del Self-Shiatsu andremo ad approfondire l’importanza del trattamento del piede con tutti gli aspetti riflessologici, in particolare i punti utili da trattare alla sera per predisporre il corpo al riposo e ottimizzare il sonno
– domenica mattina prima della colazione “esercizi di lunga vita”
pratica di respirazione da fare all’aperto bene vestiti per circa mezz’ora
– nella mattinata, dopo colazione, esercizi all’aperto a coppie o piccoli gruppi con argomento “la fiducia”
– nel pomeriggio, dopo pranzo, esaminiamo gli influssi numerologici dell’anno che ci prepariamo ad affrontare per ognuno dei 9 Numeri Energetici Personali calcolati secondo il metodo del Ki delle Nove Stelle.
Il 2018 è un anno caratterizzato dal numero 9 “FUOCO” che, durante quest’anno si trova al centro del Ba Gua, la mappa universale del flusso energetico naturale utilizzata nel Feng Shui, e determina gli influssi e le caratteristiche generali del periodo.
Le parole d’ordine per il 2018 sono “espressione e socializzazione“.
– chiusura dei lavori, brindisi e partenza
Informazioni e dettagli riguardo al materiale e all’abbigliamento adeguato saranno forniti al momento dell’adesione  –  Posti limitati  – Prenotazioni entro il 6 gennaio 2018
Per qualsiasi chiarimento contattare
Silvia Fogale       3348244789
Nadia Simonato 3357050842    info@tairere.it 

https://www.facebook.com/events/560131577661939/

Strofinio della PELLE!!

depositphotos_45352011-stock-photo-smiling-attractive-female-model-bare

Come ognuno di noi ben ricorda ancora dai primi anni scolastici, abbiamo 5 sensi fisici, 4 dei quali sono concentrati sulla testa (vista, udito, olfatto e il gusto) , solo il quinto: il tatto si estende per tutta la superficie del corpo.

Organo del tatto è la pelle, è perciò l’organo più grande del nostro corpo. Essa è in continua crescita e rinnovamento verso l’esterno. Si disfa quotidianamente del primo strato superficiale e si rinnova completamente in un periodo di 30 giorni. Il nostro corpo in movimento disperde continuamente particelle cutanee morte, possiamo dire che siamo in qualche modo delle comete sciamanti.

Le principali funzioni della nostra pelle sono:

di comunicazione, di difesa, di eliminazione di tossine, in una parola possiamo di dire di “scambio” .
La pelle è un organo complesso e affascinante, e uno dei primi a svilupparsi.

La pelle è il nostro più antico mezzo di comunicazione, fin dai primi momenti di vita (e quando dico vita, non intendo solo dopo la nascita, ma anche nella fase intra uterina) riceviamo attraverso la pelle le informazioni che saranno poi basilari per il nostro benessere psicofisico e per un armonico sviluppo del nostro potenziale.

Grazie allo strofinio della pelle possiamo aiutare il nostro organismo a eliminare tossine, rigenerarsi e rilassarsi….

 

 

STROFINAMENTO DELLA PELLE

 

Ecco un modo facile ed economico per aiutare la nostra pelle a rigenerarsi, una pratica che stimola contemporaneamente il nostro sistema linfatico, circolatorio e nervoso.

Utile per chi ha difficoltà a rilassarsi e lasciar andare la frenesia della giornata.

Scegliere una stanza molto calda e confortevole, liberare il corpo da tutti gli indumenti e strofinare la pelle con un asciugamano immerso in acqua molto calda e poi strizzato molto bene in modo di avere lʼeffetto del caldo umido senza però bagnare il corpo.

Insistere particolarmente nella zona attorno alle orecchie e sulla pianta dei piedi.
Strofinare 3 volte tutto il corpo partendo dai piedi e risalendo con movimenti prima dolci e poi sempre più energici, se la pratica avviene al mattino, partendo dalla testa a scendere se la facciamo prima di andare a letto la sera!
Passare su tutta la superficie del corpo, compresi la testa e i capelli (non si rovina la pettinatura, anzi la migliora!)
Eʼ bene ripetere il trattamento per almeno un mese tutti i giorni!

 

Freddo nemico/amico! Come vivere al meglio il cambio stagionale con le tecniche di Self-Shiatsu!!

conservare-la-salute-trascinato-1

Come di consueto anche quest’anno riprendo le lezioni in collaborazione con il CRAL ULS 16 presso la palestra di Fisioterapia dell’ospedale ai Colli  a Padova.

 Lunedì 2 ottobre 2017 dalle ore 18.15 alle 19.15          

 Presentazione a  ingresso libero su prenotazione 

 

Self-Shiatsu è un percorso di sviluppo personale, ricerca, scoperta, salute e divertimento attraverso

l’auto trattamento dei meridiani e dei punti, esercizi di respirazione, rilassamento e concentrazione,

per applicare le conoscenze tradizionali dell’Oriente alla vita quotidiana di ognuno in famiglia, sul

lavoro e con gli amici.

La caratteristica principale di tutte le tecniche di Self-Shiatsu è di essere semplici, efficaci ed adatte

a tutti e di non richiedere alcuna particolare dote atletica, ma solo la volontà di conoscersi meglio e

di migliorare il proprio stato di benessere.

A chi è indirizzato: a tutti                                                          Pre-requisiti: nessuno

Obiettivi:  imparare alcune semplici, ma efficaci tecniche Shiatsu ampiamente sperimentate che  si

possono applicare su se stessi, in qualsiasi contesto, per ridurre lo stress, per rilassarsi, per il proprio

benessere e per alleviare piccoli malanni legati anche al cambio di stagione.

Abbigliamento: comodo/sportivo (si consiglia tuta da ginnastica in tessuto naturale)

La pratica prevede la dimostrazione della tecnica da parte dell’insegnante seguita dalla sperimentazione supervisionata da parte dei partecipanti.

La maggior parte delle tecniche possono essere eseguite in piedi o seduti sulla sedia.

Per ogni tecnica vengono descritte le indicazioni (e le controindicazioni) di utilizzo.

Il ciclo di 10 incontri (ogni lezione prevedere 60 minuti di pratica guidata) si terrà con cadenza settimanale presso la sede del CRAL del C.S.S. COLLI

Contributo richiesto per la partecipazione €50

INFORMAZIONI E PREISCRIZIONI: cral.ulss16@sanita.padova.it

 

Nadia Simonato

Operatrice e docente di Shiatsu, iscritta al ROS e RIS

della Federazione Italiana Shiatsu

Insegnanti e Operatori, vicepresidente Centro Tao Network

Centro Tao Network sede di Abano Terme PD – Via Barsanti 17

 

Selfshiatsuautunno2017

 

 

Vela e Shiatsu a settembre

DSCN0495

Una occasione per ricaricare corpo e mente e prepararsi alla ripresa delle attività. Sono ben noti gli effetti salutari del mare, delle sue proprietà stimolanti e ricaricanti per la respirazione, per la pelle, per tutto il nostro sistema nervoso, in particolare nella tarda estate momento dell’anno che il mare ha raccolto tutto il calore dei mesi precedenti e si appresta l’avvicinarsi del cambio di stagione.

Dal 1 al 3 settembre  un fine settimana che coniuga la navigazione in barca a vela con lo Shiatsu e le lezioni di Self-Shiatsu!!

Una esperienza ricaricante a contatto con la natura per gli amanti della VELA  che desiderano imparare semplici  ed efficaci manovre di navigazione sotto la guida esperta del nostro ANDREA LUNEL  e sperimentare esercizi di benessere per preservare o recupera un buon stato di salute psicofisica guidati da NADIA SIMONATO.

Evento adatto anche alle famiglie!! Il programma prevede:

1 trattamento individuale di Shiatsu  + 2  lezioni di gruppo + colazione e pranzi con cibo vegetariano

Costo a persona € 200
tutto compreso ad eccezione delle   cena a terra di venerdì e sabato

 

IMG_4658

PROGRAMMA
Venerdì: ritrovo dei partecipanti dalle 18.30 in poi presso i Cantieri Marina San Giorgio – San Giorgio di Nogaro (Ud) cena libera e sistemazione a bordo.
Sabato: partenza ore 9 circa con destinazione concordata (condizioni meteo permettendo) in direzione Slovenja / Croazia. Pranzo a bordo. Sosta per bagno / relax in prossimità della destinazione scelta.
Cena libera a terra (da decidere di volta in volta)
Pernotto a bordo in marina attrezzata o baia protetta.
Domenica: Partenza ore 9 circa con destinazione porto di rientro. Pranzo a bordo con sosta per bagno e relax. Rientro per le ore 17 circa.

Il programma può subire variazioni in base alle condizioni meteo del momento.

Per informazioni e prenotazioni:

Nadia Simonato Cell. 335 7050842 info@tairere.it

Andrea Lunel Cell. 346 3340451 andrearchi@libero.it

 

IMG_4674-1

VADEMECUM DEL PASSEGGERO
Lo skipper è responsabile dell’equipaggio e della barca. La decisione finale per le questioni di bordo è sempre sua.
Si sale a bordo solo con scarpe adatte (suola chiara di gomma tipo tennis).
Gli indumenti devono essere stivati negli appositi armadietti o lasciati nelle proprie sacche, non sono ammesse valige rigide ma solo sacche morbide.
L’abbigliamento dovrà essere il minimo indispensabile in relazione alla stagione e alla durata della navigazione.
Una cerata antipioggia ed un paio di stivali sono consigliati ma non obbligatori. Eventualmente giacchino impermeabile.
In barca esiste una farmacia ben fornita. Non dimenticate le Vostre medicine personali.
Una volta a bordo Vi sarà spiegato il funzionamento ed il posizionamento delle dotazioni di sicurezza. Prestate attenzione.
In barca a vela ci sono oggetti che possono essere molto pericolosi. E’ buona norma muoversi con attenzione.
Essendo molti in poco spazio, evitiamo comportamenti che possano arrecare fastidio ad altri (es. fumare sopra vento a chi non sopporta il fumo).
Le creme solari sono utili ma pericolose, se ne fate uso, quando vi sedete utilizzate un asciugamano. (In caso di bagnato la barca diventa una pista di pattinaggio!!!)

ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI   PERIODO: PRIMAVERA / ESTATE

N.B. IL TUTTO DEVE ESSERE CONTENUTO IN SACCHE MORBIDE

Scarpe da barca (tipo tennis con suola bianca o chiara)
Ciabatte per doccia
Scarpe normali
Stivali da pioggia (facoltativi)
Calze e calzetti
Pantaloni
Magliette
T-shirt
Felpa o maglioncino leggero
Biancheria intima
Costumi da bagno
Asciugamani
Pigiama
1 Cerata completa di giacca e salopette (in alternativa giubbino antipioggia)
1 Berretto contro il sole
1 Occhiali da sole (eventualmente anche da vista)(preferibilmente con custodia rigida)
1 Guanti tipo Golf con dita tagliate (Per chi effettua manovre)
Necessario per la toilette personale (crema solare e dopo sole)
Cuscino (se si preferisce il proprio… in barca ci sono già)
Fazzoletti
Medicinali personali
Accessori per immersioni (chi usa le bombole deve avvertire prima)
Documenti personali (Controllare la validità)(In Slovenia e Croazia è sufficiente la Carta d’Identità valida per l’espatrio)
Macchina fotografica e/o video camera

N.B. La quantità dell’abbigliamento dipende dalla durata della navigazione. In ogni caso deve essere il minimo indispensabile.

SELF-SHIATSU … per le mani!!

 

Momenti importanti  per la nostra salute psicofisica sono i cambi stagionali, in particolare nella nostra era che ci allontana sempre più dai ritmi della natura, è facile avvertire, in prossimità dei cambi di stagione, emergere della stanchezza, della difficoltà circolatorie, digestive, respiratorie…… dalle antiche tradizioni possiamo cogliere semplici ed efficaci esercizi da praticare anche a casa e aiutare il nostro organismo “allenandolo al cambiamento” e alla ciclicità della natura!!!

La cura e attenzione alle nostre mani, oltre che doverosa per tutto quello che loro fanno per noi, è molto utile per la nostra salute…..pochi ma importanti minuti…da PROVARE!!

 

 

 

Shiatsu: la poesia del tocco!!

IMG_1347

Come ognuno di noi ben ricorda ancora dai primi anni scolastici, abbiamo 5 sensi fisici, 4 dei quali sono concentrati sulla testa (vista, udito, olfatto e il gusto) , solo il quinto: il tatto si estende per tutta la superficie del corpo.

La pelle

Organo del tatto è la pelle, è perciò l’organo più grande del nostro corpo. Essa è in continua crescitaerinnovamentoversol’esterno.Sidisfa quotidianamentedelprimostratosuperficiale e si rinnova completamente in un periodo di 30 giorni. Il nostro corpo in movimento disperde continuamente particelle cutanee morte, possiamo dire che siamo in qualche modo delle comete sciamanti.

Le principali funzioni della nostra pelle sono:

di comunicazione, di difesa, di eliminazione di tossine, in una parola possiamo di dire di “scambio” .
La pelle è un organo complesso e affascinante, e uno dei primi a svilupparsi.
Secondo la “embriologia”, la scienza che studia lo sviluppo embrionale, una funzione che si sviluppa precocemente è molto probabile che si tratti di una funzione essenziale per la vita dell’organismo.

La pelle ha origine dal più esterno dei tre foglietti embrionali: (l’ectodema) dal quale si formano il sistema nervoso e tutti i tessuti degli organi di senso.
La pelle è il nostro più antico mezzo di comunicazione, fin dai primi momenti di vita (e quando dico vita, non intendo solo dopo la nascita, ma anche nella fase intra uterina) riceviamo attraverso la pelle le informazioni che saranno poi basilari per il nostro benessere psicofisico e per un armonico sviluppo del nostro potenziale.

neomamme a scuola di shiatsu

L’importanza della stimolazione tattile nel neonato è stata ampiamente studiata e dimostrata anche scientificamente, tanto che in molti ospedali ora si permette e si incoraggia nei casi di bimbi nati prematuri, anche durante la delicata fase di permanenza nell’incubatrice, la presenza e il contatto tattile sia da parte dei genitori, sia da operatori specializzati. Io stessa, con altri colleghi della Scuola Internazionale abbiamo collaborato presso il reparto di Patologia Neonatale dell’Ospedale di Padova. Tuttora invece collaboriamo con il Reparto di Terapia Intensiva, sempre della Pediatria dell’Ospedale di Padova, in un progetto antidolore per aiutare attraverso il contatto la produzione naturale di endorfine e permettere così di ridurre la quantità di farmaci che i piccoli pazienti sono costretti ad assumere per sopportare le sensazioni dolorose.

Visione somo-psichica

Da molto tempo la medicina psicosomatica ha dimostrato che quanto succede nelle mente può rivelarsi in svariati modi nella pelle (Visione psicosomatica).
Ma solo più recentemente (negli ultimi 50 anni) interessanti studi condotti in particolare dallo studioso Ashley Montagu hanno invece brillantemente dimostrato come le esperienze di tipo cutaneo influenzino lo sviluppo comportamentale dell’uomo, (visone somopsichica) in particolare come la carenza o mancanza di comunicazione tattile creino squilibri e disagi profondi e abbia un’incidenza decisiva nello sviluppo dei rapporti emotivi e affettivi. Contatto e amore sono strettamente connessi, in altre parole si impara ad amare non perchè ce lo insegnano ma per il fatto di essere amati.

Anche da adulti, se pur in misura minore, continuiamo ad essere influenzati dal tocco delle persone attorno a noi, un abbraccio, una semplice stretta di mano, possono far riaffiorare contenuti del nostro inconscio, ma anche apportare nuove modalità di comunicazione che possono nutrire bisogni profondi.

La visione psicosomatica e di quella somopsichica si integrano a vicenda.

Il tatto crea sensazioni e stimola il sistema nervoso, stimola la produzione di endorfine e senso di benessere.

Visione orientale

Tutte queste ricerche e sperimentazioni vanno a confermare realtà ben assodate in antiche tradizioni e culture del passato. Per esempio la Medicina Tradizionale Cinese, circa 5.000 anni fa, aveva già una visione così ampia dell’importanza della comunicazione tattile, e come la pelle sia collegata alle funzioni escretorie dell’intestino e a quelle respiratorie dimostrate appunto con gli esperimenti eseguiti sugli animali.

postura-testa-ansia-stress

Su questa antica tradizione si fondano le basi dello Shiatsu, che poi si diffonde in Giappone e da cui nel resto del mondo in tempi recenti grosso modo negli ultimi 100 anni.

La parola Shiatsu alla lettera significa
shia = pressione tsu = con le dita altro significato “cuore nelle mani”
o “uomo come ponte tra cielo e terra”

Una cosa che rende diverso lo shiatu da altre pratiche di tipo corporeo, è l’uso della pressione, e non della forza.
Pressione: perpendicolare, graduale e costante. Ma anche del tocco “consapevole” “rispettoso”: della poesia del tocco, del contatto che CREA comunicazione tra operatore e cliente, ma sopratutto nel cliente con se stesso!!

Una vasta rete di informazioni che emergono attraverso il tatto oltre alla  semplice osservazione visiva, permette al professionista, opportunamente addestrato, di muoversi in modo creativo e stimolante, facendo di volta in volta un trattamento diverso a seconda del momento, della costituzione e della condizione di salute del ricevente.

Obiettivo principale di un trattamento Shiatsu è trovare “il bisogno” profondo del ricevente, “la priorità”, l’urgenza che emerge nella sua vita nel momento presente, e grazie all’integrazione dello stress inrisolto stimolare l’innata capacità di autoguarigione che è insita in ognuno di noi.

Nel lavoro sul corpo il contatto è un modo di dialogare, fondamentali sono l’attenzione e l’intenzione.

bxp57032

Raramente una stimolazione che crea dolore è utile.

Il dolore infatti causa una contrazione dei muscoli bloccando la capacità di reazione dei tessuti.

Di ostacolo possono essere anche la tendenza a giudicare e all’autocritica che inibiscono la capacità di percepire il corpo attraverso il corpo.

Contatto è soprattutto scambio, dove i ruoli “attivo e passivo” si fondono uno nell’altro, e perciò “ una lezione di Shiatsu può diventare un addestramento alla vita”.

Lo shiatsu è più un riscoprire capacità innate sepolte dentro di noi, che un imparare qualcosa di nuovo.

Nadia Simonato

 

 

Ciclo conferenze dedicato alla salute della donna

“La conoscenza rende liberi.”
Ciclo di incontri a tema

Serate di divulgazione culturale su temi di psicologia, arti e medicine complementari per il benessere del corpo e dell’anima.
Tutti gli incontri  del mese  di maggio saranno dedicati all’energia femminile

Venerdì 4 maggio
Come possiamo accompagnare con lo Shiatsu la donna attraverso le varie fasi della vita in modo dolce,  profondo e non invasivo.
Gianpiero Brusasco docente e operatore Shiasu e Floriterapeuta
Nadia Simonato docente e operatrice  Shiatsu e filosofia orientale

Venerdì 11 maggio
Il  risveglio del femminile. Conferenza di presentazione del seminario introduttivo per migliorare le conoscenze sulla sessualità, conoscere i disturbi urogenitali e le risorse terapeutiche per affrontarli.
Rivolto a operatori Shiatsu, naturopati, psicologi, ostetriche e assistenti sanitari.
Marisa Martinelli Psicologa e Psicoterapeuta
Nadia Simonato docente e operatore Shiatsu e filosofia orientale

Venerdì 18 maggio
Il ciclo ormonale femminile come specchio dell’equilibrio emotivo: floriterapia e naturopatia a sostegno della donna.
Matilde Vindigni Naturopata e Floriterapeuta
Christian Padoan Farmacista

Con il patrocinio della città di Abano Terme  PD

Ore 20.30 –      Ingresso libero  –      E’ gradita una conferma
Marisa Martinelli  3339455084    –  Nadia Simonato   3357050842     
     info@tairere.it                               http://www.shiatsunaet.wordpress.com
Studio di Psicologia
Viale delle Terme 136     Montegrotto Terme PD

Amici per la pelle??

MASCHERE  DI  BELLEZZA  PER  IL VISO  ED  IL CORPO

Ecco alcune ricette con produtti naturali per aiutare la nostra pelle e prepararci all’arrivo della bella stagione.

Una pelle bella è indici di buona salute, e una persona sana è anche di certo bella!

– Pirma di applicare qualsiasi maschera pulire bene la pelle con un buon detegente adatto al tipo di pelle.
– Fare un impacco caldo umido usando un asciugamano immerso in acqua molto calda e ben strizzato (questa operazione va evitata nelle zone con couperose)

 


MASCHERA DEPURATIVA.

-1 tazza  di argilla ventilata
-1/2 tazza di tisana di bardana
-1 cucchiaino di  olio di mandorle o di oliva

Per ottenere la tisana di bardana si cuociono alcuni pezzetti di radice di bardana in 1 tazza di acqua per 5 minuti e  si lascia raffreddare.
Impastare l’argilla con gli altri ingredienti fino a formare un impasto mordido e consistente ed applicare  sul viso in uno strato uniforme, evitare la zona del contorno occhi.
Tenere in posa per circa 15/20  minuti e poi togliere con acqua tiepida.
Passare sul viso un tonico e una crema idratante.

 

MASCHERA NUTRIENTE E DEPURATIVA AL MIELE DI SULLA

Applicare un leggero ed umiforme strato di miele di sulla sulla pelle ben pulita e lasciarla agire per circa 15/20  minuti  e poi togliere con acqua tiepida.
Passare sul viso del tonico non alcoolico e una crema idratante.

MASCHERA ESFOLIANTE PER IL CORPO
-1tazza piccola di farina da polenta
-1/2 tazza di olio tiepido di oliva

Impastare la farina con l’olio tiepido ed applicare sfregando su tutta la pelle del corpo insistendo maggiormente nelle parti dove la pelle è più dura come per esempio i gomiti e le ginocchia. Passare tutta la pelle del corpo con un leggero massaggio.
Terminare facendo una doccia tiepida con un bagnoschiuma neutro.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: