Shiatsu e Donna

autismoIl collegamento tra intestino e cervello è ben più stretto di quanto si possa immaginare, per la semplice ragione che nell’intestino troviamo una rete nervosa di tutto rispetto che gestisce le attività
intestinali e che si collega al cervello tramite il S.N.Vegetativo/Autonomo. E’ ormai incontrovertibile che il tessuto nervoso intestinale, per dimensioni e modalità di funzionamento, ha una sua importante autonomia, al punto che oggi è frequente trovare
nella letteratura scientifica il termine di secondo cervello.

I disturbi dello spettro autistico (ASD) si manifestano come disturbo del neurosviluppo (della sinaptogenesi e del modo in cui il cervello processa le informazioni) che consiste in deficit del linguaggio e della comunicazione, comportamenti ripetitivi, uso stereotipato dei movimenti, iper o iporeattività agli stimoli sensoriali.
In una larga percentuale di bambini con ASD la prevalenza di disturbi gastrointestinali (GI) è maggiore che nei gruppi di controllo (comorbidità – Pediatrics 2014); questo…

View original post 180 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: